Gli atleti della Zalf Euromobil Désirée Fior © Photors.it
Gli atleti della Zalf Euromobil Désirée Fior © Photors.it

15 ragazzi nella rosa della Zalf Euromobil Désirée Fior 2021, c’è il ritorno di Faresin e Zurlo jr

Dopo l’annuncio della richiesta della licenza Continental per il 2021, la Zalf Euromobil Désirée Fior rende noto l’organico a disposizione dei tecnici per l’anno venturo. Sono quindici i corridori, tutti italiani, con dieci nuovi acquisti e cinque conferme. Tra questi vi sono il ventiquattrenne passista-veloce trevigiano Stefano Gandin, il diciannovenne scalatore trevigiano Federico Guzzo, il ventunenne scalatore perugino Lorenzo Quartucci, il diciannovenne passista-scalatore trentino Samuele Slomp e il diciannovenne polivalente trentino Edoardo Zambanini. Da segnalare il ritiro di Filippo Rocchetti, che rimane legato al team come massaggiatore.

Ben quattro ingaggi provengono dalla Casillo Petroli Firenze Hopplà, formazione in cui nel 2020 sedeva in ammiraglia quel Gianni Faresin che è tornato tra i castellani: ecco quindi il ventenne aretino Gabriele Benedetti, terzo tra le strade di casa al Trofeo Comitati del Valdarno, il ventiduenne scalatore vicentino Edoardo Francesco Faresin, capace di sommare diversi podi in stagione, il ventenne trevigiano Alex Tolio, vincitore due settimane fa del GP Città di Empoli, e il ventiduenne vicentino Matteo Zurlo, messosi in luce al Giro d’Italia Under 23.

Dal Team Colpack Ballan giunge il ventunenne veronese Giulio Masotto, capace di destreggiarsi negli arrivi a ranghi compatti. Per le volate c’è anche il ventunenne padovano Elia Menegale, che con la Delio Gallina Colosio Eurofeed ha colto il quarto posto sia alla Coppa San Geo che in una tappa in Romania al Tour of Szeklerland.

Dalla Beltrami TSA Marchiol sono stati precettati due diciannovenni vicentini come il cronoman Davide Cattelan e lo scalatore Simone Raccani. Sono due, infine, i giovani promossi dai ranghi juniores, ambedue diciottenni, pordenonesi e formatisi al Borgo Molino Rinascita Ormelle: si tratta del passista-veloce Manlio Moro e dello sprinter Alessio Portello.

«Abbiamo costruito una rosa ben assortita e con le carte in regola per essere competitiva su tutti i terreni. Ci attende un compito molto stimolante: confermare la tradizione vincente della Zalf Euromobil Désirée Fior anche nel mondo delle Continental» hanno sottolineato i ds Gianni Faresin, Ilario Contessa e Mauro Busato nel dare il benvenuto alla rosa 2021. «Nonostante le incertezze legate al covid-19 abbiamo predisposto un programma di avvicinamento alla nuova stagione che ripercorre le tappe tradizionali ma siamo pronti ad aggiornarlo a seconda delle varie problematiche che ci troveremo ad affrontare».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile