Un'immagine della litigata tra Boom e Van Hecke
Un'immagine della litigata tra Boom e Van Hecke

L’UCI sospende Lars Boom per un mese a seguito dell’alterco avuto al Tour of Norway

Con la consueta rapidità (il misfatto è accaduto 48 giorni fa) l’UCI si è attivata in merito al caso riguardante la condotta di Lars Boom in occasione della seconda tappa del Tour of Norway. Lo scorso 17 maggio l’ex campione del mondo del ciclocross era stato espulso dalla prova scandinava per “atti di violenza tra corridori“. Il trentaduenne del Team LottoNL-Jumbo aveva infatti tirato una gomitata e poi messo una mano in faccia al belga Preben Van Hecke (Sport Vlaanderen-Baloise) per una polemica in merito ad una sbandata.

Stasera la formazione neerlandese ha comunicato di aver ricevuto dall’UCI l’annuncio di una squalifica per il corridore, che è stato sospeso con effetto immediato per un mese. Fino al 2 agosto, dunque, Boom non potrà gareggiare: nel suo programma di corse era prevista la sua presenza al GP Cerami e alla Prudential RideLondon, così come l’inserimento come prima riserva al Tour de France.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile