Mihkel Räim in una curiosa posa © Dvir Almog
Mihkel Räim in una curiosa posa © Dvir Almog

Tre rinnovi per la Israel Cycling Academy: prolungano Dempster, Neilands e Räim

Dopo il debutto al Giro d’Italia, con il secondo posto di Rubén Plaza a Prato Nevoso come principale risultato, la Israel Cycling Academy prosegue i suoi piani di crescita nel mondo del ciclismo, con il desiderio di prendere parte al Tour de France entro il 2020. La compagine mediorientale ha oggi annunciato i rinnovi di contratto con tre elementi che, nelle parole del proprietario del team Sylvan Adams, «fanno parte della spina dorsale del team e che sono cresciuti durante la loro esperienza in rosa, cosa che mi rende orgoglioso».

Faranno parte della squadra anche nel 2019 l’australiano Zakkari Dempster, il lettone Krists Neilands e l’estone Mikhel Räim. Per i primi due si tratta di un rinnovo annuale mentre Räim ha siglato un accordo biennale. Neilands, in particolare, afferma di aver pensato a lungo se rinnovare o meno, dato che alcune formazioni World Tour gli avevano proposto un contratto: il baltico ha però affermato che preferisce rimanere ancora all’interno della squadra che lo ha fatto passare tra i professionisti. Räim ha invece dichiarato di non avere auto dubbi in quanto si trova alla perfezione nel gruppo agli ordini del team manager Kjell Carlström, non vedendo motivi per interrompere un rapporto fruttuoso per entrambe le parti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile