Vicente García de Mateos fa sua la seconda tappa alla Volta a Porugal © Podium
Vicente García de Mateos fa sua la seconda tappa alla Volta a Porugal © Podium

Dominio Louletano alla Volta a Portugal, García de Mateos precede il compagno Mendonça

Non ha fatto prigionieri l’Aviludo-Louletano nella 2a tappa della Volta Portugal. Vicente García de Mateos, alfiere del sodalizio con base a Loulé, ha conquistato la frazione odierna con un’imperioso sprint, precedendo il compagno Luis Mendonça, il quale gli ha lanciato la volata in modo a dir poco eccellente. Completa il podio di giornata, dietro al duo rossonero, il norvegese del Team Coop Trond Trondsen. La camisola amarela resta, invece, sulle spalle del portoghese della Caja Rural Rafael Reis.

Completano la top-10, alle spalle dei primi tre, nell’ordine: Edgar Pinto (Vito-Feirense-Blackjack), Gustavo César Veloso (W52-Porto), Awet Gebremedhin (Israel Cycling Academy), Rinaldo Nocentini (Sporting-Taviria), Colin Stüssi (Amore&Vita-Prodir), Domingos Gonçalves (RP-Boavista) e Óscar Hernández (Aviludo-Louletano).

La tappa, oltre che dal grande caldo che ha costretto nuovamente un atleta al ritiro (stavolta è toccato a Louis Bendixen del Team Coop), è stata contraddistinta anche da una fuga di 4 atleti, ovvero Muhammad Azman (Team Sapura Cycling), Andrea Ruscetta (MsTina-Focus), David Ribeiro (LA Aluminios) e Samuel Blanco (Liberty Seguros-Carglass). Essi sono stati, poi, ripresi prima dell’imbocco dello strappo finale, grazie al forcing della W52-Porto. Negli ultimi 3 km, tuttavia, l’Aviludo-Louletano ha preso in mano la situazione e ha rintuzzato tutti i tentativi di coloro che hanno provato ad anticipare lo sprint, per poi lanciare perfettamente Vicente Garcia de Mateos, il quale ha dovuto, solamente, spingere la proverbiale palla in rete.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile