Pascal Ackermann rivince a Fourmies © Grand Prix de Fourmies
Pascal Ackermann rivince a Fourmies © Grand Prix de Fourmies

GP de Fourmies, Pascal Ackermann conferma il titolo. Nei 10 Imerio Cima

Ci ha provato nel finale Mads Pedersen, ma l’avventura del danese della Trek-Segafredo è terminata a 1600 metri dalla conclusione. E così, anche quest’anno, il Grand Prix de Fourmies è terminato con una volata; non a ranghi compattissimi, colpa di una caduta avvenuta proprio nell’immediato avvio dello sprint. Tra i coinvolti anche Nacer Bouhanni, che continua così nel suo annus horribilis.

Anno magnifico, invece, per Pascal Ackermann che centra la vittoria in maniera netta, la decima del suo 2019 da incorniciare. L’alfiere della Bora Hansgrohe sale sul podio in compagnia di Jasper Philipsen (UAE Team Emirates) e Boy van Poppel (Roompot-Charles).

Seguono in top ten Edwin Ávila (Israel Cycling Academy), Pierre Barbier (Natura4Ever-Roubaix Lille Métropole), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Imerio Cima (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Amaury Capiot (Sport Vlaanderen-Baloise), Julien Duval (AG2R La Mondiale) e Hugo Hofstetter (Cofidis, Solutions Crédits).

In precedenza si era disputata anche la prima edizione della prova femminile: il nome inaugurale nell’albo d’oro è quello della vietnamita Thi That Nguyen (Lotto Soudal Ladies) che ha superato Kaat Hannes (Jos Feron Lady Force) e Pascale Jeuland (Doltcini-Van Eyck Sport).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile