Maris Bogdanovics sul gradino più alto del podio nella seconda tappa del Tour de Tochigi © Tour de Tochigi
Maris Bogdanovics sul gradino più alto del podio nella seconda tappa del Tour de Tochigi © Tour de Tochigi

Il lettone Maris Bogdanovics torna alla Amore&Vita-Prodir

Dopo una stagione trascorsa con alterne fortune in Asia alla Interpro Cycling Academy, Maris Bogdanovics tornerà ad indossare nel 2020 la divisa della Amore&Vita-Prodir. Il ventottenne lettone, che ha caratteristiche da velocista, sarà impegnato principalmente come spalla nelle volate di Davide Appollonio.

Queste le parole del team manager Cristian Fanini: «Per Bogdanovics tra l’altro provavo un senso di incompiutezza, qualcosa che era rimasto a metà e che mi aveva lasciato l’amaro in bocca. Maris avrebbe dovuto correre con noi anche quest’anno, avevamo un accordo verbale e tutto sembrava apposto; tuttavia a pochi giorni dalla firma del contratto fu lui a dirmi che riteneva che il nostro calendario corse fosse troppo duro per un atleta con le sue caratteristiche e che preferiva andare a correre in Asia, dove invece ci sono molte più gare di livello più abbordabile e sicuramente più adatte ai velocisti puri come lui. Ora Maris mi ha detto che voleva ripartire con noi nonostante le numerose offerte asiatiche, perché crede sia la migliore opportunità per trovare uno sbocco nel ciclismo che conta. Oggi lui sa bene che questa è probabilmente la sua ultima chance, la più importante in assoluto e non vuole e non deve fallire».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile