Un corridore della UAE Team Emirates in gara © Bettiniphoto
Un corridore della UAE Team Emirates in gara © Bettiniphoto

Stop di 15 giorni per la UAE Team Emirates. L’AG2R invece rinuncia solo alle gare italiane

Alla lista di formazioni che hanno deciso di interrompere l’attività vi è anche la UAE Team Emirates: la compagine emiratina, che per altro vede una parte di corridori e staff ancora fermi negli Emirati Arabi Uniti per la quarantena volontaria in seguito a quanto accaduto all’UAE Tour, ha annunciato di sospenderà l’attività agonistica per le corse Paris-Nice, Tirreno-Adriatico e Milano-Sanremo. «Al termine di tale periodo» si legge «e a seconda della situazione del momento, verrà valutato l’eventuale proseguo».

Scelta diversa, invece, per l’AG2R La Mondiale: la formazione savoiarda ha comunicato di rinunciare agli appuntamenti previsti in Italia, ossia Tirreno-Adriatico e Milano-Sanremo, ma di proseguire l’attività altrove, a cominciare dalla Paris-Nice, motivando la scelta con i rischi derivanti dal coronavirus. Orientamento alquanto bizzarro questo, dato che la Corsa verso il Sole prenderà il via da Plaisir, che dista meno di 100 km dall’epicentro del contagio francese, dove si sono registrati quasi 200 casi con alcuni pazienti deceduti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile