Remco Evenepoel © Wout Beel
Remco Evenepoel © Wout Beel

Evenepoel, speranze e consapevolezza: “Felice di correre il Giro d’Italia, ma devo vedere come reagirà il mio fisico”

Speranze e consapevolezza. Remco Evenepoel non corre dal 15 agosto 2020, dal Giro di Lombardia vinto da Jakob Fuglsang: la bagarre con Vincenzo Nibali, la caduta in un burrone, la paura. E poi il recupero, lento e faticoso, ma ora ci siamo: il fenomeno belga sarà al via della Corsa rosa che inizia sabato. Vuole provarci, ma sa che dipende dalle risposte che riceverà dal suo fisico.

Cyclismactu.net riporta alcune riflessioni del 21enne della Deceuninck-Quick Step. “Sono felice di correre di nuovo dopo un periodo così lungo, durante il quale ho lavorato duramente per essere pronto a gareggiare nel mio primo Grande giro – ha detto Evenepoel – Poiché questa è la mia prima gara dallo scorso agosto, dovremo vedere come reagirà il mio fisico. Prenderemo le cose giorno per giorno e vedremo come vanno. La cosa più importante è che sono di nuovo con i miei compagni di squadra e la mia squadra, il che mi rende felice”.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile