Pello Bilbao © Cycling.photography
Pello Bilbao © Cycling.photography

Pello Bilbao non si nasconde: “Possiamo vincere il Giro d’Italia”

Pretattica, questa sconosciuta. Di sicuro non l’ha utilizzata Pello Bilbao, che a Marca lo ha detto chiaramente: “Possiamo vincere il Giro d’Italia“. Da bambino, evidentemente, lo spagnolo della Bahrain-Victorious non amava giocare a nascondino e crescendo ha tenuto fede all’infantile ritrosia. Il capitano della squadra qatariota sarà il connazionale Mikel Landa, ma Bilbao sa che potrebbe avere una chance. E pare intenzionato a giocarsela.

“Mi avvicino al Giro come volevo, cioè con grande fiducia – ha detto Bilbao – È la mia gara preferita. Il Tour des Alpes mi ha dato morale e anche la squadra è in forma. Possiamo puntare alla vittoria. A un podio, almeno, con Mikel Landa. Le sue capacità in montagna così come la sua resistenza per 3 settimane gli gioveranno. Abbiamo un gruppo competitivo perché quest’anno diamo priorità al Giro. Lavoreremo di squadra, soprattutto perché Damiano Caruso e io possiamo puntare alla top 10 anche in un Grande giro, come abbiamo già dimostrato. Vedremo come si organizzerà la squadra”.

La chiave per Bilbao sarà la terza settimana. “Nella prima settimana dovremo controllare, proveremo a muoverci dalla seconda, ma la chiave sarà l’ultima perché sarà piena di montagne. Tutti si muoveranno dopo le prime due settimane. Dovremo quindi essere pazienti”.

“Simon Yates, Egan Bernal e Mikel Landa sono i favoriti. Altri come Aleksandr Vlasov potrebbero avere chance, e potrebbero anche esserci sorprese. Ma la Ineos Grenadiers avrà sicuramente la squadra più forte intorno a Bernal. L’assenza dei due sloveni (Primoz Roglic e Tadej Pogacar, ndr) offre comunque più possibilità e promette una gara più aperta. Secondo me, abbiamo una possibilità di vincere il Giro”.

“Dopo il Giro dovrei essere al Tour. Ci sarà più tempo rispetto allo scorso anno tra queste due gare. Voglio essere al top della forma al Tour e avrò la libertà di provare a fare una buona classifica generale – ha concluso lo spagnolo nell’intervista a Marca – Se non ci riuscirò, proverò a vincere una tappa. Non sappiamo se Landa sarà al Tour, ma io voglio esserci. So che posso fare il Tour e il Giro. Ho anche le Olimpiadi come un obiettivo”.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile