Cancellati i Mondiali su pista 2021 in Turkmenistan © SWpix
Cancellati i Mondiali su pista 2021 in Turkmenistan © SWpix

Cancellati i Mondiali su pista 2021 in Turkmenistan: Glasgow nuova sede?

Niente Mondiali su pista 2021 in Turkmenistan: l’UCI ne ha ufficializzato la cancellazione a causa delle restrizioni legate alla pandemia. Sarà Glasgow la nuova sede della competizione in calendario dal 13 al 17 ottobre? Appare probabile, ma non ancora certo: UCI ha fatto sapere che comunicherà la nuova collocazione dell’appuntamento al più presto.

Così, dopo la cancellazione degli Europei di Minsk a causa della complessa situazione politica della Bielorussia, con la UEC che deve ancora ufficializzare la nuova sede della rassegna continentale prevista in autunno, anche i Mondiali – che si sarebbero dovuti disputare ad Ashgabat – per il momento, sono senza casa.

Questo il comunicato UCI sull’annullamento dei Mondiali in Turkmenistan. «L’Union Cycliste Internationale (UCI) comunica che i Campionati del mondo di ciclismo su pista Tissot 2021, che si sarebbero dovuti svolgere dal 13 al 17 ottobre ad Ashgabat (Turkmenistan), sono stati annullati nel loro formato iniziale, su richiesta degli organizzatori, in quanto i vincoli sanitari e le restrizioni legate alla pandemia di Covid-19 rendono impossibile lo svolgimento dell’evento nel Paese. L’UCI è attualmente in contatto con diversi potenziali organizzatori alternativi al fine di spostare l’evento in un’altra sede nelle stesse date. Il nome della nuova città ospitante sarà comunicato al più presto».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile