Remco Evenepoel in posizione da cronometro © Getty Images
Remco Evenepoel in posizione da cronometro © Getty Images

Dieci mesi dopo Remco Evenepoel ritrova la vittoria nella crono del Giro del Belgio

La spettacolare azione di ieri nella prima tappa del Giro del Belgio aveva regalato a Remco Evenepoel la prima maglia di leader della corsa ma non la prima vittoria stagionale, ma il giovane fenomeno fiammingo non ha dovuto che aspettare un giorno in più per interrompere il digiuno che durava da dieci mesi, dalla classifica finale del Giro di Polonia dell’anno scorso, l’ultima corsa disputata prima dell’infortunio al Lombardia.

La stella della Deceuninck-QuickStep s’è infatti oggi nella 2a frazione del Giro del Belgio, una cronometro individuale di 11.2 chilometri disputata a Knokke-Heist: all’intermedio piazzato a circa due terzi di gara Evenepoel era 9 decimi di secondi dietro al compagno di squadra Yves Lampaert, ma al traguardo le posizioni dei due si sono invertite con Remco Evenepoel al primo posto con il tempo di 12’00”, 2″ di Lampaert. Lontani tutti gli altri: il neozelandese Finn Fisher-Black ha chiuso terzo a 18″, poi a 19″ troviamo i belgi Rune Herregodts e Frederik Frison, mentre il vincitore della prima tappa Robbe Ghys ha perso quasi due minuti a causa anche di un cambio di bicicletta forzato. Nono posto a 25″ per l’italiano Davide Ballerini.

Con tre tappe ancora da disputarsi in questo Giro del Belgio, la classifica generale sembra essere ormai chiusa almeno per quanto riguarda la vittoria: Remco Evenepoel guida infatti con 45″ su Yves Lampaert, 53″ su Gianni Marchand, 1’01” su Finn Fisher-Black e 1’06” su Philippe Gilbert.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile