Ion Izagirre tra David De La Cruz e Carlos Rodríguez © RFECiclismo
Ion Izagirre tra David De La Cruz e Carlos Rodríguez © RFECiclismo

Almeida e Izagirre campioni nazionali a cronometro

Giornata di campionati nazionali contro il tempo, in campo maschile partiamo dalla Spagna: Ion Izagirre (Astana-Premier Tech) ha conquistato il secondo titolo in carriera a distanza di 5 anni dal precedente; sui 32.1 km di Busot il basco ha preceduto di un solo secondo David De La Cruz (UAE-Emirates) e di 48″ Carlos Rodríguez (Ineos Grenadiers); a seguire Raúl García Perina (Kern Pharma) a 53″ e Pello Bilbao (Bahrain-Victorious) a 54″.

Nel vicino Portogallo João Almeida sfrutta l’onda lunga del picco di condizione del Giro e conquista il primo titolo: nella prova di Vila Velha de Rodão (30.5 km) il corridore della Deceuninck-Quick Step ha rifilato 54″ a Rafael Reis (Efapel), 1’13” a José Carlos Neves (W52/Porto), 1’24” a Nelson Oliveira (Movistar) e 2’32” a José Gonçalves (Delko).

In Croazia titolo a Toni Stojanov, in Finlandia si è imposto Matti Hietajärvi; nei giorni scorsi invece avevano alzato le braccia Yauheni Karaliok in Bielorussia, Yves Lampaert in Belgio, Toms Skujins in Lettonia, Tom Dumoulin in Olanda, Stefan Küng in Svizzera, Josef Cerny in Repubblica Ceca, Kasper Asgreen in Danimarca, Rein Taaramäe in Estonia, Benjamin Thomas in Francia, Erik Fetter in Ungheria, Rúnar Agústsson in Islanda, Evaldas Siskevicius in Lituania, Tobias Foss in Norvegia, Maciej Bodnar in Polonia, Aleksandr Vlasov in Russia, Ronald Kuba in Slovacchia e Jan Tratnik in Slovenia.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile