Settimo campionato slovacco per Peter Sagan © Peter Sagan
Settimo campionato slovacco per Peter Sagan © Peter Sagan

Campionati nazionali: Sagan Settebellezze, in Norvegia inizia l’era Foss

Fra tante conferme, qualche sorpresa: il fine settimana dei Campionati nazionali ha incoronato diversi protagonisti attesi e corridori che si sono presi la maglia nonostante non godessero dei favori della vigilia.

Rientra nella prima categoria Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), che in Slovacchia si è aggiudicato la settima maglia di campione nazionale con una vittoria in solitaria a Bánovce nad Bebravou. Primo successo, dopo i due ottenuti a cronometro, per Wout Van Aert (Jumbo Visma) in Belgio: a Waregem ha battuto in uno sprint a ranghi ridotti Edward Theuns (Trek-Segafredo) ed Remco Evenepoel (Deceuninck Quick-Step), secondo nella prova contro il tempo. Una prima volta, attesa anche in questo caso, pure per Omar Fraile (Astana Premier-Tech) in Spagna, a La Nucia, mentre a Épinal, Remi Cavagna (Deceuninck Quick-Step) ha replicato in forma diversa l’affermazione dello scorso anno, quando si era imposto nella cronometro: è lui il nuovo campione di Francia.

A Filderstadt Maximilian Schachmann (Bora-Hansgohe) ha vinto per la seconda volta, dominando, la maglia di campione di Germania; Kristiansand ha ospitato un successo che potrebbe rappresentare l’inizio di un percorso luminoso: dopo aver vinto la cronometro, Tobias Foss (Jumbo Visma) si è imposto anche nella gara in linea del Campionato di Norvegia. Spostiamoci in Austria, a Kufstein, dove Patrick Konrad (Bora-Hansgohe) ha indossato per la seconda volta la maglia di campione nazionale.

Successo di Mads Würtz Schmidt (Israel Star-Up Nation) in Danimarca: una prima volta come quella in Olanda di Timo Roosen (Jumbo Visma), mentre Kevin Geniets (Groupama-FDJ) – dopo aver vinto la prova contro il tempo – si è confermato per il secondo anno consecutivo campione di Lussemburgo nella prova in linea. In Portogallo successo di Jose Neves (W52-FC Porto-Reconco), in Slovenia di Matej Mohoric (Bahrain-Victorious), in Polonia di Maciej Paterski (Voster ATS Team).

Silvan Dillier (Alpecin-Fenix) è per la seconda volta campione di Svizzera, Artem Nych (Gazprom-RusVelo) indossa per la prima volta la maglia di campione di Russia. Sorpresa in Israele: l’amatore Vlad Logionov (Club 500 Watt) è il nuovo campione nazionale. Due puntate fuori dal vecchio continente, infine: negli Stati Uniti si è laureato campione Joey Rosskopf (Rally Cicling), in Colombia Aristobulo Cala (Sundark Arawak Eca Team).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile