Annullata la corsa dei sogni © Palio del Recioto
Annullata la corsa dei sogni © Palio del Recioto

Questo Palio del Recioto non s’ha da fare: annullata la corsa dei sogni

Questo Palio del Recioto non s’ha da fare: annullata la 59esima edizione della corsa dei sogni, che era in programma il 20 luglio. Lo ha reso noto Valpolicella Best, organizzatrice di una delle gare più prestigiose della categoria Under 23.

Le motivazioni? «Come un fulmine a ciel sereno» è arrivato «il diniego delle autorizzazioni da parte del comando di polizia locale di Negrar. Le principali motivazioni addotte dal comandante riguardano la necessità di garantire l’accesso al pronto soccorso e all’ospedale di Negrar: una richiesta comprensibile cui gli organizzatori avevano dato soddisfazione nel rispetto del codice della strada, che garantisce il passaggio al traffico veicolare prima e dopo il transito della carovana di corsa».

Inizialmente programmata per il 14 aprile 2020 e rinviata a causa del lockdown dovuto alla pandemia, non era stato possibile disputare la gara nel 2020. Gli uomini del presidente Alessandro Comin Chiaramonti si erano rimessi al lavoro per recuperarlo nel 2021, «ma la gravità della situazione pandemica ne aveva determinato lo spostamento dal 6 aprile al 20 luglio».

«Valpolicella Best è convinta che il Palio del Recioto rappresenti un patrimonio per Negrar, per la Valpolicella e per gli appassionati delle due ruote, ma sembra che nell’ultimo periodo sia maturato un clima contrario alla manifestazione. Spiace doverlo constatare ora, a poche ore dal via di una corsa già preparata nei minimi dettagli, ma, di fronte a una tale avversità non resta che constatare che non è possibile disputare il Palio del Recioto numero 59. Altre valutazioni potranno essere fatte nei prossimi giorni cercando di capire quali soluzioni sia possibile adottare per il futuro».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile