Vos si impone per distacco nella seconda tappa della Volta a Catalunya Femenina 2024 ©Rafa Gómez/sprintcycling
Donne Élite

Vos l'Ape Regina, ha le mani sulla Catalunya Femenina

Dopo il secondo posto di ieri, la leader della Visma | Lease a Bike fa il vuoto nella seconda tappa della Volta a Catalunya Femenina. Seconda a 51" la compagna Rejanne Markus

Le era bruciata ieri la sconfitta di misura patita in volata contro Ally Wollaston, ma oggi si è rifatta con gli interessi nella seconda delle tre tappe di della quinta Volta a Catalunya Femenina: Marianne Vos oggi, compiuti i trentasette anni da meno di un mese, è riuscita a trovare la sua duecentocinquaquattresima vittoria, e lo ha fatto nella tappa più dura della corsa a tappe catalana, staccando di 51" la seconda classificata, la sua compagna di squadra Rejanne Markus.

La cronaca

La seconda tappa della Volta a Catalunya Femenina 2024 portava i corridori dai 95 chilometri da La Seu d'Urgell all'ascesa finale de La Molina (11.1 km al 4.3%), che era preceduta dalla Collada de Toses (21.4 km al 3.2%).

La corsa è stata a lungo controllata dalla AG Insurance-Soudal della leader della corsa, Ally Wollaston. che probabilmente puntava sulle doti di scalatrice di Ashleigh Moolman. La fuga di giornata era composta da dodici donne, tra cui Cecilie Uttrup Ludwig (FDJ-Suez), Maud Oudeman (Visma | Lease a Bike) e Justine Ghekiere (AG Insurance-Soudal). Proprio la squadra belga però ha lavorato per chiudere e portare il gruppo compatto ai piedi de La Molina.ù

Sulla salita finale la FDJ-Suez ha cercato di fare il proprio forcing, ma la Visma | Lease a Bike non ha atteso, e ha lanciato all'attacco prima Fem van Empel e poi Femke de Vries prima dell'attacco decisivo di Marianne Vos.

L'unica a riuscire a seguire Vos per un po' è stata Katrine Aalerud (Uno-X Mobility) mentre Rejanne Markus, che agiva in appoggio alla compagna Vos si è portata sul gruppo delle inseguitrici Minke Solbjørk Anderson (Uno-X Mobility) e Cédrine Kerbaol (CERATIZIT-WNT). Vos ha rilanciato quando mancavano tre chilometri all'arrivo, appena prima di un breve risciacquo, che le ha permesso di involarsi verso l'arrivo restando senza avversarie.

Markus dal canto suo ha lavorato per mettere in difficoltà la collaborazione tre Anderson Aalerud, che nel frattempo era stata raggiunta per poi staccarle nel finale e cogliere la piazza d'onore con 51" di ritardo, 5" davanti ad Aalerud. Quarta si è piazzata Anderson, mentre Kerbaol è arrivata sesta dietro a Kimberley (Le Court) Pienaar (AG Insurance-Soudal). Dopo di lei sono arrivate ben tre Visma: Rosita Reijnhout, Fem van Empel e Maud Oudeman. Decima posizione per Alice Maria Arzuffi (CERATIZIT-WNT)
 

Vos domina in classifica, domani cercherà di chiudere con un'altre vittoria

Ora Marianne Vos guida la generale con un minuto di vantaggio su Markus, e 1'08" su Aalerud. Domani è prevista la terza e ultima tappa ondulata con 86.6 km da Molins de Rei a Barcelona, che però non presenta grossi ostacoli nella seconda parte: sarà un nuovo possibile terreno di caccia per la campionessa neerlandese.

La festa del Team Visma | Lease a Bike Women ©Visma | Lease a Bike Women via IG
La festa del Team Visma | Lease a Bike Women ©Visma | Lease a Bike Women via IG

Results powered by FirstCycling.com

Tour de Suisse 2024 - Analisi del percorso
Giro del Delfinato: Roglic rinato, Ciccone ritrovato, Evenepoel affaticato
Paolo Armentini
Inseguo sogni e utopie dal 1990. Non sapendo né correre, né scrivere, né insegnare, provo a fare le tre cose, sia mai che me ne esca una giusta.