Alessandro Fedeli sul podio al GP Liberazione © Luigi Sestili
Alessandro Fedeli sul podio al GP Liberazione © Luigi Sestili

Il Big Board 2.0 Under 23 di Cicloweb, terza parte

I migliori 100 prospetti del ciclismo giovanile: nel terzo capitolo i nomi da 60 a 41, tra gli azzurri spazio a Fedeli, Fortunato, Giuriato, Lonardi, Monaco e Sobrero

Dopo il successo dell’edizione di luglio Cicloweb ripropone il Big Board Under 23: il ranking dei 100 migliori corridori nati tra il 1996 e il 1999 e tesserati per formazioni non professionistiche (con l’eccezione della Hagens Berman Axeon). Ispirato alle classifiche dei siti statunitensi sui prospetti di basket, football e baseball, questo tabellone fornisce le generalità dei corridori citati, una stima del potenziale fatta dall’autore che va da un massimo di A a un minimo di F, una breve descrizione delle caratteristiche di ogni ciclista presente e qualche riga di note in cui sono presenti altre importanti informazioni sugli stessi.

Oggi la terza delle sei puntate in cui è stato suddiviso questo board, in cui sono presentate le posizioni che vanno dalla sessantesima alla quarantunesima.

Questo il link alla prima puntata, con le posizioni dalla centesima all’ottantunesima.
Questo il link alla seconda puntata, con le posizioni dall’ottantunesima alla sessantunesima.
Questo il link alla quarta puntata, con le posizioni dalla quarantesima alla ventunesima.
Questo il link alla quinta puntata, con le posizioni dalla ventesima all’undicesima.
Questo il link alla sesta puntata, con le posizioni dalla decima alla prima.

60) Viktor Verschaeve
Provenienza: Belgio
Squadra: EFC-L&R-Vulsteke
Data di nascita: 03/08/1998
Posizione nel board di luglio: 50°
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Verschaeve è un corridore che si destreggia particolarmente bene in salita.
Note: Dopo una prima parte di stagione entusiasmante, coronata dalla top 10 nella Course de la Paix, Verschave è stato bersagliato da problemi fisici che non gli hanno permesso di continuare a ottenere buoni risultati. Per questo, il giovane belga si vede costretto a perdere posizioni rispetto a luglio. Nel 2019 militerà tra le file della Lotto Soudal Under 23, ottimo ponte tra dilettantismo e professionismo.

59) Thomas Vereecken
Provenienza: Belgio
Squadra: Lotto Soudal Under 23
Data di nascita: 14/07/1997
Posizione nel board di luglio: 38°
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Un passista-scalatore forte a cronometro e in salita.
Note: Dopo un’ottima Ronde de l’Isard, che lo ha visto arrivare sesto, e un buon Tour de Savoie, Vereecken ha una flessione che lo porta a non essere più competitivo nella seconda parte di stagione. Nel 2019 correrà ancora con la Lotto ed è chiamato a limare quei difetti che non gli hanno permesso, fino ad ora, di essere uno dei più forti uomini da gare a tappe della categoria.

58) Lorenzo Fortunato
Provenienza: Italia
Squadra: Petroli Firenze-Hopplá-Maserati
Data di nascita: 09/05/1996
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: D
Caratteristiche: Fortunato è un corridore molto forte in salita che se la cava sia nelle gare di un giorno che in quelle a tappe.
Note: Dopo quattro anni di duro lavoro, Fortunato sboccia definitivamente nella seconda parte del 2018. Al Giro della Valle d’Aosta ottiene un sesto posto crescendo di tappa in tappa, in seguito a un avvio non brillante. Nel mese successivo all’exploit in una delle corse più importanti della categoria, inoltre, si piazza nei 10 sia a Capodarco che al GP di Poggiana.

57) Xubán Errazkín
Provenienza: Spagna
Squadra: Vito-Fereinse-Blackjack
Data di nascita: 01/08/1996
Posizione nel board di luglio: 41°
Margini di miglioramento: E
Caratteristiche: Errazkín è uno scalatore puro esplosivo e generoso.
Note: Dopo il quarto posto ottenuto alla Course de la Paix il basco è stato grande protagonista anche alla Volta a Portugal, ove è giunto sedicesimo conquistando la maglia bianca e piazzandosi settimo nel difficilissimo arrivo di Covilhã. Un problema con l’antidoping, da cui poi è stato scagionato, lo ha costretto, purtroppo per lui, a saltare il Tour de l’Avenir.

56) Rui Oliveira
Provenienza: Portogallo
Squadra: Hagens Berman-Axeon
Data di nascita: 05/09/1996
Posizione nel board di luglio: 49°
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Pistard come il fratello, forte sul passo e dotato di discreto spunto veloce.
Note: Al contrario di Ivo, Rui, continua a macinare anche negli ultimi mesi dell’anno, ottenendo risultati di tutto rispetto in corse riservate ai pro, come il diciassettesimo posto al GP de Wallonie e il nono alla Primus Classic. Dal 2019 farà parte della UAE proprio come il fratello.

55) Alessandro Monaco
Provenienza: Italia
Squadra: Petroli Firenze-Hopplá-Maserati
Data di nascita: 04/02/1998
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Monaco è uno scalatore puro che sta crescendo pian piano.
Note: Dopo un Giro d’Italia Under 23 ampiamente al di sotto delle sue possibilità, Monaco si rifà conquistando l’ottavo posto al Giro della Valle d’Aosta e il ventunesimo al Tour de l’Avenir. Il pugliese, il quale in precedenza era stato sesto al Toscana Terra di Ciclismo, nel 2019 potrebbe essere uno dei nomi di spicco della categoria per quanto riguarda le corse a tappe.

54) Nicolas Prodhomme
Provenienza: Francia
Squadra: Chambéry Cyclisme Formation
Data di nascita: 01/02/1997
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: C+
Caratteristiche: Prodhomme è un corridore da corse di un giorno con buone attitudini sul passo e su salite brevi.
Note: Una delle grandi sorprese degli ultimi mesi del 2018. Prodhomme, infatti, dopo una prima parte di stagione discreta, stupisce tutti conquistando la Bassano-Montegrappa. In seguito, dà continuità a quell’exploit piazzandosi quarto sia al Campionato nazionale francese che al Piccolo Giro di Lombardia e giungendo settimo alla Chrono des Nations di categoria.

53) Matteo Sobrero
Provenienza: Italia
Squadra: Dimension Data for Qhubeka
Data di nascita: 14/05/1997
Posizione nel board di luglio: 60°
Margini di miglioramento: C+
Caratteristiche: Sobrero è un corridore da corse di un giorno che se la cava su percorsi vallonati e dispone di un discreto spunto veloce. È forte anche a cronometro.
Note: Nel 2018, Sobrero, ai grandissimi risultati nelle corse di un giorno quali il terzo posto al Giro del Belvedere, il quinto al Palio del Recioto, il sesto al Trofeo Edil C, il secondo al GP Industrie del Marmo e il dodicesimo al Piccolo Giro di Lombardia, unisce prestazioni degne di nota nelle prove contro il tempo. Spicca in questo senso la top 10 ai Campionati del Mondo di specialità.

52) Sean Bennett
Provenienza: Stati Uniti
Squadra: Hagens-Berman Axeon
Data di nascita: 31/05/1996
Posizione nel board di luglio: 53°
Margini di miglioramento: E
Caratteristiche: Bennett è un corridore totale, in grado di cavarsela su ogni terreno.
Note: Nel 2018 è stato protagonista in ogni corsa a cui ha partecipato, da febbraio fino a settembre. Ottavo all’Istrian Spring Trophy, settimo alla Gent e alla Ronde di categoria, tredicesimo al Trofeo Piva, undicesimo al Giro del Belvedere, ottavo al Tour of Gila, terzo alla Redland Classic, secondo e sesto in due frazioni del Tour of California, undicesimo con vittoria di tappa e altre top 10 al Giro d’Italia Under 23, ventunesimo al Tour of Utah, ventiquattresimo alla Colorado Classice, per finire, decimo al GP de Wallonie. L’anno prossimo sarà nel World Tour con il Team EF Education First.

51) Andreas Stokbro Nielsen
Provenienza: Danimarca
Squadra: Riwal CeramicSpeed Cycling Team
Data di nascita: 08/04/1997
Posizione nel board di luglio: 39°
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Un passista veloce capace di sfornare ottime prestazioni anche in corse di un giorno con percorsi discretamente esigenti.
Note: Dopo l’ottima primavera, Stokbro continua a essere protagonista anche in estate. Al PostNord Danmark Rundt ottiene due to 10 di tappa, mentre al Tour de l’Avenir è quarto a Levroux. Sull’arrivo in salita del Lillehammer GP mette in mostra la sua polivalenza ottenendo un inaspettato secondo posto.

50) Nils Eekhoff
Provenienza: Paesi Bassi
Squadra: Development Team Sunweb (stagista al Team Sunweb)
Data di nascita: 23/01/1998
Posizione nel board di luglio: 40°
Margini di miglioramento: C+
Caratteristiche: Un passista veloce specialista delle crono brevi che si difende anche su pavé e sterrati.
Note: Pur disattendendo un po’ quelle che erano le aspettative dopo un 2017 da stropicciarsi gli occhi, Eekhoff ottiene buoni risultati anche negli ultimi mesi dell’anno. Spiccano le due top- 0 di tappa al Tour of Britain, il nono posto alla Paris-Bourges e il terzo alla Paris-Tours di categoria.

49) Georg Zimmermann
Provenienza: Germania
Squadra: Tirol Cycling Team
Data di nascita: 11/08/1997
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Zimmermann è un corridore particolarmente adatto alle corse di un giorno più impegnative.
Note: Nel 2018 il giovane teutonico si piazza settimo al Giro del Belvedere e ai Campionati Europei di Zlin, terzo al Gp Judendorf e quattordicesimo ai Mondiali di categoria. Inoltre, vince anche una tappa al Giro del Friuli, battendo in uno sprint a due nientemeno che Gino Mäder. Nel 2019 continuerà la sua avventura con il Tirol Cycling Team e, verosimilmente, sarà uno dei fari della categoria.

48) Hafetab Weldu
Provenienza: Etiopia
Squadra: Dimension Data for Qhubeka
Data di nascita: 11/09/1997
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Weldu è un corridore da corse a tappe, che si esalta, in particolar modo, in tappe di montagna brevi e dure.
Note: Il punto più alto della stagione del giovane africano è sicuramente il Giro della Valle d’Aosta, gara in cui termina quinto dopo essersi piazzato terzo a Cervinia. In seguito, Weldu si piazza anche diciassettesimo al Tour Alsace con tanto di settimo posto sulla Planche des Belles Filles, quindi è ventitreesimo al Tour de l’Avenir e quattordicesimo al Giro del Friuli Venezia Giulia.

47) Alberto Giuriato
Provenienza: Italia
Squadra: Cycling Team Friuli
Data di nascita: 20/05/1998
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: B+
Caratteristiche: Giuriato è un corridore da corse a tappe e classiche dure, caratterizzato da un’impressionante costanza di rendimento.
Note: Mai fuori dai primi 20 in tutte le gare a tappe che ha portato a termine nel 2018, questo è l’impressionante score dell’alfiere del Cycling Team Friuli: undicesimo alla Carpathian Race, secondo al Tour of Bihor, ventesimo al Giro d’Italia Under 23 e undicesimo al Giro della Valle d’Aosta. Ma oltre a questo c’è di più: Giuriato, infatti, si classifica sesto a Capodarco, mentre a Poggiana è secondo, unico capace di dare filo da torcere a Robert Stannard.

46) Jonas Vingegaard
Provenienza: Danimarca
Squadra: Team Coloquick
Data di nascita: 10/12/1996
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: E
Caratteristiche: Vingegaard è uno scalatore capace di difendersi dignitosamente anche a cronometro.
Note: Dopo una prima parte di stagione straordinaria, in cui giunge quinto al Tour du Loir et Cher, al Ringerike GP, alla Course de la Paix e quarto al Sundvolden GP, partecipa al Giro della Valle d’Aosta conquistando la cronoscalata inaugurale e la prima maglia di leader. Tuttavia, una brusca caduta in discesa nella frazione successiva lo costringe al ritiro e lo penalizza per il resto della stagione.

45) Giovanni Lonardi
Provenienza: Italia
Squadra: Zalf Euromobil Désirée Fior
Data di nascita: 09/11/1996
Posizione nel board di luglio: 42°
Margini di miglioramento: D
Caratteristiche: Un velocista puro dotato di una buona tenuta.
Note: Stagione da undici vittorie per Lonardi: fra tutte spiccano la Popolarissima, il Circuito del Porto e la tappa di Forlì al Giro d’Italia Under 23. L’anno prossimo passerà professionista con la Nippo-Vini Fantini, alla quale potrà regalare delle gioie sin dalle prime esibizioni.

44) Erik Resell
Provenienza: Norvegia
Squadra: Uno-X Norwegian Development Team
Data di nascita: 28/09/1996
Posizione nel board di luglio: N.P
Margini di miglioramento: B
Caratteristiche: Resell è un passista che proviene dal ciclocross. Se le cava egregiamente nelle corse di un giorno, ha buona predisposizione per pavé e sterrati ed è dotato di un ottimo spunto veloce.
Note: Ressell passa alla strada solo nel 2017, ottenendo sin da subito buoni risultati. Nell’estate del 2018, il norvegese esplode letteralmente vincendo a sorpresa la Omloop Het Nieuwsblad Beloften e piazzandosi secondo alla Paris-Tours di categoria, ottenendo nel mezzo il quarto posto alla Gylne Gutuer e l’ottavo alla Ruota d’Oro.

43) Pit Leyder
Provenienza: Lussemburgo
Squadra: Leopard Pro Cycling
Data di nascita: 11/01/1997
Posizione nel board di luglio: 22°
Margini di miglioramento: B-
Caratteristiche: Leyder è un prospetto molto intrigante per quanto concerne le corse di un giorno, se la cava molto bene su percorsi vallonati e su arrivi su strappi e salite brevi. Non è fermo in volata, ma non ha neanche uno spunto fulminante.
Note: Dopo il terzo posto al Giro del Lussemburgo e il decimo nella prova in linea dei Campionati Europei di Zlin, il lussemburghese ha una lieve battuta d’arresto, complice il fatto che non corre più gare adatte alle sue caratteristiche (però, nel complesso, ha fatto un buon Tour de l’Avenir). Nel 2019 sarà ancora con la Leopard, alla ricerca del salto di qualità definitivo.

42) Mauri Vansevenant
Provenienza: Belgio
Squadra: EFC-L&R-Vulsteke
Data di nascita: 01/06/1999
Posizione nel board di luglio: N.P.
Margini di miglioramento: A
Caratteristiche: Per ora, di lui, sappiamo che si trova particolarmente a suo agio in salita.
Note: Uno dei corridori che più ha stupito tra quelli al primo anno. Al Giro della Valle d’Aosta riesce a piazzarsi tra i primi 10, conquistando la maglia bianca. Al Piccolo Giro di Lombardia, invece, è addirittura quinto. I margini di miglioramento, al momento, sembrano veramente importanti per questo figlio d’arte.

41) Alessandro Fedeli
Provenienza: Italia
Squadra: Trevigiani Phonix-Hemus 1896 (stagista alla Delko Marseille Provence KTM)
Data di nascita: 02/03/1996
Posizione nel board di luglio: 57°
Margini di miglioramento: C
Caratteristiche: Un puncheur forte sul passo, in salita e dotato di grandissima tenacia.
Note: Fedeli è uno dei corridori più intriganti della categoria. Nel 2018 conquista due corse di un giorno tra le più importanti riservate agli Under 23, vale a dire il Trofeo Edil C e il GP Liberazione, e una tappa al Giro della Valle d’Aosta. Inoltre, si piazza anche secondo nella frazione conclusiva della gara valdostana. Sembra che, oggi come oggi, nemmeno lui conosca i suoi limiti: li scoprirà magari tra i pro’ con la maglia della Delko.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile