Ufficiale, tagliato il tappone dolomitico del Giro, via Fedaia e Pordoi

Alla fine prevale la linea della cautela: date le avverse condizioni meteorologiche, RCS Sport ha deciso di semplificare l’attesissima 16esima tappa, Sacile-Cortina d’Ampezzo, quella della cavalcata dolomitica. Delle quattro grandi salite in programma, conferma per Crosetta in avvio e Giau a fine frazione; vengono invece escisse dall’altimetria le scalate di Fedaia e Pordoi, e da ciò consegue un netto taglio del chilometraggio, che da 212 passa a 153 km. La tappa partirà alle 11.20 (l’orario originariamente previsto era le 10.20).

Ai microfoni Rai Mauro Vegni, direttore di RCS Sport, ha escluso ulteriori tagli in corsa in caso di ulteriore rafforzamento degli eventi climatici avversi: la discesa finale dal Gpm del Giau all’arrivo di Cortina sarà affrontata regolarmente: “È una delle condizioni che abbiamo posto ai rappresentanti dei corridori”, ha precisato Vegni.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile